STAGIONE “ARTE e LIBERTA’” a cura di Antitesi Teatro Circo

 

Di fronte alle criticità che stiamo vivendo, è sempre più forte il desiderio di tornare a vivere la socialità e gli eventi culturali con spensieratezza e libertà, “Arte e Libertà” è infatti il motto della parte di Stagione, curata da Antitesi Teatro Circo, che si pone come veicolo di riflessione su tematiche attuali, senza retorica, ma in modo artistico e creativo.

Non mancheranno spettacoli circensi, elemento caratterizzante di Antitesi, come gli appuntamenti del 26 e 27 febbraio con lo spettacolo Full Out di Side kunst-cirque (ITA- FRA), - una delle compagnie più interessanti nel panorama europeo del circo contemporaneo, che porta avanti una particolare idea di ricerca artistica e creazione che si fonde con i luoghi in cui crea e incentiva lo scambio di idee tra artisti e pubblico - ma anche proiezioni di film, come quello di Renato Raimo, dedicato ad un’icona mondiale, ma anche locale, di spensieratezza e libertà: la Vespa, e spettacoli multidisciplinari che avranno come focus diritti e libertà, in particolare verrà affrontata la tematica della condizione della donna, in italia e nel mondo, rassegna che avrà inizio il 2 aprile, con la presentazione del libro “Il paese che uccide le donne” di Giuseppe Carrisi, giornalista RAI, scrittore e documentarista e proseguirà con una serie di eventi e spettacoli a tema, come “Non chiamatelo Amore” per la regia di Letizia Pardi, “Malacarne” della Compagnia Semi Volanti, “La Gonna Abitata” della Compagnia di Teatro Circo Le Mafalde, “Seconda Possibilità” della Compagnia Il Gabbiano, “Dandelion” di Antitesi Teatro Circo.

 

Tanti gli spettacoli anche per bambini e ragazzi, curati da Antitesi Teatro Circo, sia per le domeniche pomeriggio, a partire da domenica 13 febbraio, che per le matinée dedicate alle scuole, con un progetto importante “Arte e Libertà Lab - Cenerentola come non l’avete mai vista”, che coinvolgerà gli Istituti scolastici sul tema dei diritti dei bambini, in modo artistico e non convenzionale, incentivando l’incontro e lo scambio intergenerazionale.

 

La programmazione prevede anche una parte dedicata alla formazione a cura di Antitesi Teatro Circo, che propone laboratori di teatro-circo per bambini e ragazzi e  workshop di discipline circensi per adulti, sia per professionisti che per principianti. Una parte importante della formazione sarà dedicata anche al Progetto "Letture in scena! - Storie e drammaturgie dal territorio", percorso di lettura ad alta voce, a partire dal 24 febbraio, in collaborazione con il Circolo LaAV e Associazione Culturale Il Gabbiano, che si concentrerà sulla lettura di storie legate al territorio e vedrà una restituzione pubblica finale ad aprile 2022.

 

Infine, in linea con la vocazione inclusiva del Teatro, per la stagione 2022, le compagnie di teatro e circo, potranno partecipare al Bando Arte e Libertà: in cui verranno selezionate proposte artistiche che affrontano in maniera non convenzionale tematiche sociali. 

 

FEBBRAIO

 

26 febbraio 2022 ore 21:00 - Side kunst-cirque (ITA- FRA) in FULL OUT 

Work in Progress della Compagnia Side, una delle compagnie più interessanti nel panorama europeo del circo contemporaneo, che si distinguono per intraprendere un percorso avventuroso di vita e ricerca artistica, che rifiuta la narrazione lineare, ma cerca ispirazione, nonché materiale estetico e concettuale nei luoghi di residenza e creazione. Fondamentale è la creazione di spazi in cui artisti e pubblico possano incontrarsi e consentire lo scambio di idee e diffondere la moderna cultura del circo.


 

MARZO

 

26 Marzo 2022 ore 21:00 - proiezione SULLE ALI DELLA VESPA - regia di Renato Raimo

Film dedicato all’ingegnere della Piaggio Corradino D’Ascanio che inventò lo scooter più famoso al mondo, la Vespa.

A seguire:

riflessione sul progetto nelle sue motivazioni, i valori che racchiude. 

Finale:

piccolo estratto dello spettacolo “controvento…storia a passo variabile dell’uomo che creò la vespa” di Renato Raimo - Racconto di una pagina ricca di aneddoti legata alla figura di CORRADINO D’ascanio, descrivendo particolari inediti sul progetto vespa.

 

APRILE
 

2 Aprile ore 18:00 

Presentazione del Libro “IL PAESE CHE UCCIDE LE DONNE” di Giuseppe Carrisi.

 

Giuseppe Carrisi, giornalista RAI, scrittore e documentarista, da anni si occupa delle problematiche dei Paesi in via di sviluppo, in particolare dell’Africa, e ha realizzato numerosi reportage da zone di guerra (Palestina, Sierra Leone, Uganda, Repubblica Democratica del Congo). Ha pubblicato il volume Kalami va alla guerra, dedicato al fenomeno dei bambini utilizzati nei conflitti armati, e sullo stesso argomento ha anche realizzato un film-documentario, dal titolo Kidogò, un bambino soldato, presentato al Giffoni Film Festival. È anche autore e regista del documentario Voci dal buio, che racconta storie di giovani affiliati alla camorra e di loro coetanei della Repubblica Democratica del Congo che vivono in condizioni di violenza e sfruttamento, e della docufiction Zarema e le altre, sulla realtà delle “vedove nere”, le ragazze kamikaze della Cecenia. Per la Newton Compton ha pubblicato Tutto quello che dovresti sapere sull’Africa e che nessuno ti ha mai raccontato (vincitore del Premio Fregene per la saggistica), Gioventù camorrista e La fabbrica delle prostitute.


 

2 Aprile ore 21:00 - NON CHIAMATELO AMORE - regia Letizia Pardi

Non Chiamatelo Amore è un’azione teatrale che vede in scena otto donne che attraverso narrazioni, canti e letture, prestano le proprie voci per far luce non solo sull’ancora troppo attuale problema dei femminicidi ma anche su quella cultura che ne è spesso causa e giustificazione. Lo spettacolo, oltre che un momento di denuncia, vuole essere anche uno strumento per riconoscere la violenza nelle sue varie forme e impegnarsi in azioni atte a prevenirla e contrastarla.

 

16 Aprile ore 21:00 - MALACARNE - Compagnia Semi Volanti

Lo spettacolo punta il riflettore sulla realtà femminile e sul concetto di diversità durante l'epoca del regime fascista, facendo emergere analogie e parallelismi con il nostro tempo.

Uno spaccato di umanità durante l’epoca fascista, tre donne e i loro diversi modi di vivere la realtà che le circonda: accettazione passiva, sostegno convinto al regime o voce critica e passione resistenziale.

La costruzione della narrazione si avvale di avvincenti montaggi di filmati d’epoca e immagini fotografiche di luoghi di reclusione che trascinano lo spettatore direttamente dentro la situazione.

 

MAGGIO

8 maggio 2022 ore 21:00 - LA GONNA ABITATA - Compagnia Le Mafalde

Un singolare universo artistico che fonde danza aerea, teatro fisico, musica e canto dal vivo, da vita ad un’improvvisazione performativa che tra vissuti, colori, poesia, comicità, pizzi e mutandoni esplora l’universo femminile intorno a MaFalda, una gonna che è costume, scenografia, attrezzo e spunto creativo, un essere vivente, un grembo generatore, che nasconde e cura la dimensione più intima che dorme in ciascuno di noi.

13 Maggio ore 21:00 SECONDA POSSIBILITA’ - Compagnia Il Gabbiano

Una storia di bullismo, che intreccia le vite di Chiara e Luciano, l'allieva e il maestro di boxe. Dai loro racconti emergeranno storie personali inattese e ingiuste, che entrambi, in qualche modo, stanno cercando di superare. E se Luciano è probabilmente giunto al traguardo dell'accettazione di ciò che è stato, dovrà aiutare la sua giovane amica, attraverso il pugilato, a intraprendere lo stesso percorso, che la porterà a riemergere dai suoi ricordi, al bullismo di cui è stata vittima a scuola e che ha cambiato per sempre il suo modo di viverla, la vita, fino ad oggi.

 

GIUGNO

4 giugno 2022 ore 21:00 - ANTITESI TEATRO CIRCO in DANDELION

Sonata per scarpe, chewingum e pop-corn. Tra acrobazie, musica e corpi in movimento, lo spettacolo indaga, con toni leggeri e talora volutamente comici, tematiche importanti come: l'oppressione dei potenti, la limitazione delle libertà, le trame del destino forzate dall'ignoranza e dalla povertà.

 

12 Giugno 2022 ore 19:00 e ore 21:00 - GABBIE di libertà, schiavitù ed altre storie

Performance conclusiva del laboratorio teatrale del gruppo Teatro e Cittadinanza "Liberi di…"

a cura di Fabrizio Cassanelli e Letizia Pardi - StArt.Tip

Testi a cura degli allievi e delle allieve del  laboratorio  di drammaturgia condotto da Donatella Diamanti

Cos’è che ci rende schiavi, che stringe d’assedio le nostre vite e ci indebolisce? Chi ci libererà? Molte storie di straordinaria quotidianità intrecciate a pensieri e riflessioni,  provano a rispondere a queste domande con ironia, saggezza e poesia. Sulla scena, abitata da tredici persone alle prese con piccole o grandi “schiavitù”, si dibattono temi sensibili e urgenti che appartengono a questo tempo nuovo, forse inedito e condizionano le nostre vite che a volte sembrano perdere senso, e direzione.

TEATRO RAGAZZI - a cura di Antitesi Teatro Circo

 

13 febbraio 2022 ore 17:30 - SCRETCH di e con Claudio Cinelli (da 0 a 99 anni)

genere: Teatro di figura

età: da 2 anni

 

Uno spettacolo strutturato sulla forma del varietà; l'ordinato fantastico di un "teatro da sera" può talvolta "strapparsi" e diventare solo buffo contenitore di una strana rassegna di atteggiamenti umani e di situazioni. Mani, oggetti, pupazzi, marionette a filo, occhiali, possono divenire persino "credibili" protagonisti delle loro piccole storie: ora patetiche, demenziali, talvolta liriche. Brandelli di un immaginario disordine di ruoli. Tra lo schetch e la magia c'è il "burattinaio", persecutore e vittima costringe all'azione, nel gioco senza fine del teatro.

 

Claudio Cinelli è una della figure più eclettiche del panorama artistico teatrale italiano. Le sue esperienze spaziano dal teatro, all'opera lirica, al teatro di figura. In più di 45 anni di attività ha realizzato più di 100 spettacoli. Claudio Cinelli rappresenta da diversi anni una vera e propria autorità nel campo del Teatro di Figura internazionale. Tiene stage di qualificazione e formazione per Istituti ed Accademie teatrali, e ha partecipato a circa 500 festival sia in Italia che all'estero

 

27 febbraio 2022 ore 17:30 - FULL OUT - Side kunst-cirque (ITA- FRA)

genere: Teatro- Circo

età: da 8 anni

 

Work in Progress della Compagnia Side, una delle compagnie più interessanti nel panorama europeo del circo contemporaneo, che si distinguono per intraprendere un percorso avventuroso di vita e ricerca artistica, che rifiuta la narrazione lineare, ma cerca ispirazione, nonché materiale estetico e concettuale nei luoghi di residenza e creazione. Fondamentale è la creazione di spazi in cui artisti e pubblico possano incontrarsi e consentire lo scambio di idee e diffondere la moderna cultura del circo.

 

26 Marzo 2022 ore 21:00 - proiezione SULLE ALI DELLA VESPA - regia di Renato Raimo

genere: Cinema e Teatro

età: da 8 anni (sono caldamente invitati a partecipare bambini e ragazzi accompagnati dai nonni)

 

Film dedicato all’ingegnere della Piaggio Corradino D’Ascanio che inventò lo scooter più famoso al mondo, la Vespa.

A seguire:

riflessione sul progetto nelle sue motivazioni, i valori che racchiude. 

Finale:

piccolo estratto dello spettacolo “controvento…storia a passo variabile dell’uomo che creò la vespa” di Renato Raimo - Racconto di una pagina ricca di aneddoti legata alla figura di CORRADINO D’ascanio, descrivendo particolari inediti sul progetto vespa.

 

3 aprile 2022 ore 17:30 - STORIA DEL REGNO DI BO - Semi Volanti 

genere: Teatro 

età:da 7 anni

 

Il Regno di Boh è governato dalla capricciosa regina Lodovica. Il popolo è davvero stanco di sottostare alle sue leggi strampalate e il povero servitore Nestore si trova tra due fuochi.

Come riusciranno il popolo di Boh, Nestore e la fornaia Tosca a trovare un pò di pace? Con l'aiuto del pubblico, tra gli schiamazzi del mercato e soprattutto grazie alla geniale idea di Nestore, accadrà una straordinaria e innovativa rivoluzione...

La Storia del Regno di Boh narra ai bambini e ragazzi in modo fiabesco, la nascita della Costituzione, raccontandola con la leggerezza di personaggi scanzonati...

Una piccola e grande sfida della Compagnia Semi Volanti, convinta che l'educazione

civica si possa trasmettere anche attraverso il teatro, il gioco e i colori.

 

8 maggio 2022 ore 17:30 - LE MAFALDE in LA GONNA ABITATA

genere: Teatro- Circo

età: da 8 anni

 

Un singolare universo artistico che fonde danza aerea, teatro fisico, musica e canto dal vivo, da vita ad un’improvvisazione performativa che tra vissuti, colori, poesia, comicità, pizzi e mutandoni esplora l’universo femminile intorno a MaFalda, una gonna che è costume, scenografia, attrezzo e spunto creativo, un essere vivente, un grembo generatore, che nasconde e cura la dimensione più intima che dorme in ciascuno di noi.

 

4 Giugno 2022 ore 17:30 -  ANTITESI TEATRO CIRCO in DANDELION

genere: Teatro- Circo

età: da 5 anni

Sonata per scarpe, chewingum e pop-corn. Tra acrobazie, musica e corpi in movimento, lo spettacolo indaga, con toni leggeri e talora volutamente comici, tematiche importanti come: l'oppressione dei potenti, la limitazione delle libertà, le trame del destino forzate dall'ignoranza e dalla povertà.

PROSA - a cura di Associazione The thing

5 marzo 

“Il settimo continente” - Compagnia La Ribalta

 

21 maggio

Iaia Forte e Javier Girotto in "Interno Familiare" Iaia Forte e Javier Girotto pennellano uno spettacolo dentro il mondo di Annamaria Ortese

aprile da definire 

"I tuoi errori ci salveranno" di Franco Farina da "l'invasione degli ultracorpi" di Jack Finney.

(data da definire) 

Brutta - Reading tragicomico di Giulia Blasi e il collettivo U.G.O.

Giulia Blasi mette in scena un reading tratto dal suo ultimo libro. Brutta (Rizzoli , 2021), per pochissime date selezionate in tutta Italia.

28 maggio - "La prova della Prova" Compagnia In Biliko 

 

MUSICA - a cura di Associazione The Thing. 

  • 9 Aprile - Com’è profondo il mare omaggio a Lucio Dalla con Tommaso Novi, Giulia Pratelli, Luca Guidi, Giorgio Mannucci

  • Marzo - Bach Solo a cura di Orchestra Archè

  • 24 Aprile - Peppe Servillo & Solis String Quartet in “Carosonamente” viaggio nel mondo di Renato Carosone


 

(Maggio 2022)

Progetto Speciale “I cartoni di una volta” - a cura di Associazione The Thing

 

Un progetto speciale che vuole essere un viaggio dentro i cartoni di un tempo, quei cartoni che hanno cullato e rappresentato l’infanzia di un’intera generazione. Capitan Harlock, Lamù, Hello Spenk e tanti altri ritorneranno in una maratona fatta per grandi e piccini.

Il progetto vuole essere anche un inizio di programmazione cinematografica al Teatro Rossini.